COMMUNITY ARTISTICA CULTURALE : MICHELANGELO 1475+1654 …a proposito di Angeli: sempre in connessione Blog MICHELANGELO BUONARROTI E' TORNATO


COMMUNITY ARTISTICA CULTURALE”IL NOSTRO IMMENSO PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE” in VK ITALIA + MEWE + TWITTER + LINKEDIN + G SUITE App Google*RACCOLTA Google save Collections* con percorsi virtuali foto e Video-Arte + TUMBLR + INSTAGRAM e qui in WORDPRESS Blog-Roll personale d’Approfondimento con connessioni INVITO A SEGUIRE Allegati : *L’ARTE COME CURA E SOLLIEVO > Allegato correlato : *MICHELANGELO ARTISTA DI DIO,CAPPELLA SISTINA* : “L’ARTE E LA BELLEZZA SALVERANNO IL MONDO* : MICHELANGELO E LA SISTINA,STORIA DI UN’OPERA D’ARTE …….I CAPOLAVORI NEL MARMO E IL NON FINITO, MASSIMA ESPRESSIONE DEL’ARTE E DELLA TECNICA DI MICHELANGELO BUONARROTI 1475+1564 GENIO ITALIANO E MONDIALE DEL RINASCIMENTO – Grazie e buona navigazione, pittrice artistica Susan Galbarini in *PITTURARTISTICA 37° ANNIVERSARIO* Sito personale Pittura ed Arte sempre aggiornato con musica e connessioni

L’ANGELO DEL CANDELABRO 1494-1495 all’ARCA DI SAN DOMENICO,MONUMENTO SEPOLCRALE realizzato da DOMENICO GUZMAN seguite in FACEBOOK profilo : *MICHELANGELO BUONARROTI E I SUOI CAPOLAVORI*

NEL NOME di MICHELANGELOBUONARROTIETORNATO *LE ACQUASANTIERE DI SAN PIETRO* 1722-1725 I GRANDI PUTTI (circa Mt 2) della BASILICA PAPALE MUSEO DEL VATICANO,ROMA,LAZIO

I MERAVIGLIOSI ANGELI DEL GIUDIZIO UNIVERSALE Affresco 1536-1541 CAPPELLA SISTINA in VATICANO MUSEI APOSTOLICI di ROMA,LAZIO

Michelangelo Buonarroti è tornato

Chi l’ha detto che gli angeli debbano essere sempre delle figure esili e leggiadre? Non è la presunzione di sapere cose che gli altri ignorano la mia ma piuttosto la consapevolezza che nessuno di coloro che ha scolpito o dipinto angeli, ne abbia realmente mai visto uno con i suoi occhi.

I miei di angeli sono molto terreni e hanno sembianze assai umane. Se non fosse per il loro svolazzare in cielo, chi direbbe mai che quelle figure potrebbero avere qualcosa di celestiale?

L’unico angelo a cui diedi un paio d’ale è quello reggi-candelabro che scolpii per l’Arca di San Domenico a Bologna. Anche quello però, ali escluse, ha poco di angelico ma molto di terreno. L’ho vestito con una tunica che più che celarne le fattezze, gli mette in bella mostra i muscoli tesi a causa del peso del candeliere che sorregge.

Certo che i miei di angeli hanno poco…

View original post 74 altre parole

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.