*VENEZIA COME ERA NEI CAPOLAVORI DEI MAESTRI VENETI del ‘700* “Bernardo Bellotto,non solo un vedutista”: Allegoria Ex Arduis Immortalitas

COMMUNITY ARTISTICA CULTURALE”IL NOSTRO IMMENSO PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE” Google+Facebook+Twitter+Linkedin+Pinterest Italia +Tumblr e qui in WordPress BlogRoll personale “IL COLORE DEI PENSIERI” profilo PITTURA2 ARTE2DISEGNO3…….INVITO A SEGUIRE Allegati : *OPERE IN CAPOLAVORI DELL’ARTE CHE RENDONO IMMORTALE VENEZIA* : “VENEZIA COME ERA NEI CAPOLAVORI DELL’ARTE” DI *LUCA CARLEVARIJS * Pittore Incisore, Italiano,Udinese 20 GENNAIO 1663+12 FEBBRAIO 1730 VENEZIA,VENETO *CELEBRAZIONI ANNIVERSARI* *PRECURSORE DEL VEDUTISMO VENEZIANO e della TECNICA PROSPETTICA* (camera ottica) segui anche Allegato: *PITTORI CHE USARONO LA CAMERA OTTICA,OSCURA,SPECCHI* ecc…. GRAZIE e buona navigazione , pittrice artistica Susanna Galbarini in *PITTURARTISTICA 36° ANNIVERSARIO*

PONTE DELL’ARSENALE ,VENEZIA  GIOVANNI ANTONIO CANAL detto “CANALETTO” 1697+1768 

CAPRICCIO DUE PONTI E LE TORRI DI EZZELINO,VENEZIA olio su tela cm 45 x 85 *VICTORIA AND ALBERT ,LONDRA INGHILTERRA*
*BERNARDO BELLOTTO* detto pure lui “CANALETTO”* Pittore Italiano,Veneziano 30 GENNAIO 1721 +17 OTTOBRE 1780 VARSAVIA,POLONIA

Cooper Gallery; (c) The Cooper Gallery; Supplied by The Public Catalogue Foundation *FRANCESCO TIRONI* Pittore Italiano,Veneziano 1745+1° MARZO 1797

CAPRICCIO CON SCENE DI VITA IN UNA CITTA’ PORTUALE  Capolavoro 1710 olio su tela cm 87 x 131 *LUCA CARLEVARIJS* 20 GENNAIO 1663+12 FEBBRAIO 1730 Pittore Incisore Italiano,Udinese  *CELEBRAZIONI ANNIVERSARI*

Cabiriams

Bernardo Bellotto (1722-1780), interprete a livello europeo del vedutismo veneziano settecentesco (con nomi quali Antonio Canal, Luca Carlevarijs, Francesco Guardi, Michele Marieschi …), sarebbe stato per secoli la voce di riferimento al grande paesaggismo d’Oltralpe, un precursore del sentimento romantico e realista ottocentesco del paesaggio e dei suoi abitanti, linguaggio ufficializzatosi soltanto con Courbet e Corot. Nipote dell’ex scenografo teatrale e primo fra i vedutisti, ossia Canaletto, Bernardo si sarebbe formato presso la sua bottega, lasciandola una volta per sempre nel 1747, diretto alla corte sassone per divenirne pittore ufficiale. Non avrebbe mai più rivisto la sua casa, Venezia, vivendo fino alla fine la sua vita (e la sua carriera) fra le grandi corti continentali europee. Frequenti sono stati, e sono, i problemi di attribuzione delle opere rispettivamente di zio e nipote: era infatti prassi del Bellotto firmarsi, dopo aver lasciato la bottega familiare, proprio con lo pseudonimo…

View original post 1.186 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.