Il Tormento e l’Estasi: quando la storia diventa romanzo

1-16-08-2010cappellasistina-iddiocreo-michelangiolobuonarroti-simbolismofigurativo E DIO CREO’ LA LUCE E VIDE CHE ERA COSA BUONA, E SEPARO’ LA LUCE DALLE TENEBRE…E  FU SERA E FU MATTINA  Genesi Capitolo I°                                 COMMUNITY ARTISTICA CULTURALE                                                                                 “IL NOSTRO IMMENSO PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE “Google+ https://plus.google.com/+SusannaGalbariniartista INVITO in Allegati ARTE.IT : SPECIALE MICHELANGELO.OMAGGIO AL GENIO DEL RINASCIMENTO MICHELANGELO BUONARROTI : CELEBRAZIONI *ANNIVERSARI* NASCITA E MORTE 6 MARZO 1475 CAPRESE, AREZZO,TOSCANA +18 FEBBRAIO 1564 ROMA,LAZIO. GRAZIE pittrice Susanna Galbarini ARTE.IT online MAPPARE L’ARTE IN ITALIA notizie e informazioni d’arte con scheda personale profilo: http://www.arte.it/profilo.php

Michelangelo a Roma: irrealtà visibili

Nel 1961, l’autore statunitense Irving Stone pubblica un romanzo, intitolato The Agony and the Ecstasy, meglio noto al pubblico italiano come Il Tormento e l’EstasiIn questo romanzo, Stone ripercorre la vita di Michelangelo dalla sua infanzia, seguendo gli incontri e le vicissitudini della sua esistenza, così come il titolo stesso dell’opera ci lascia intendere. Il tormento e l’estasi sono probabilmente i concetti chiave dell’esistenza stessa di Michelangelo: il primo si riferisce alle sue lotte continue, innanzitutto con se stesso e con le sue altissime aspettative, che non gli permisero mai di realizzare nulla che non rispondesse alla perfezione. Con buona approssimazione, il concetto di estasi non si riferisce solo a Michelangelo, quanto all’effetto incredibile che le sue opere sortivano (e sortiscono!) sul pubblico: la vera estasi di Michelangelo non si verificava ad opera compiuta, bensì nell’intero processo creativo, quando l’opera si allontanava lentamente dalla sua condizione…

View original post 552 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...