Ponte Vecchio a Firenze: il più vecchio ponte di Firenze sull’ Arno

Ponte Vecchio a Firenze: il più vecchio ponte di Firenze sull’ Arno. INVITO IN COMMUNITY ARTISTICA CULTURALE   “IL NOSTRO IMMENSO PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE” “PONTE VECCHIO E IL CORRIDOIO VASARIANO”FIRENZE-TOSCANA  condivisione di Patrizia Marion, informazioni con collegamenti  foto-immagini e scheda artistica descrittiva  ARTE.IT  online MAPPARE L’ARTE IN ITALIA .PER ADERIRE ALLA COMMUNITY CLICCA SUL POST INFORMATIVO INVIATO IN GOOGLE+ profilo personalizzato ,click link grazie: https://google.com/+SusannaGalbariniartista     CORDIALMENTE, pittrice Susanna Galbarini

“This blog entry has no title”

Richard Nilsen

In T.S. Eliot’s Old Possum’s Book of Practical Cats, he writes, “The naming of cats is a difficult matter,/ it isn’t just one of your holiday games.old possum

“You may think at first that I’m mad as a hatter/ when I tell you a cat must have three different names.”

Of course, that book of poems went on to become the beloved and behated Broadway musical Cats, with people who should know better running around onstage dressed up in Halloween costumes as felines. The high-church Eliot probably rolled over in his grave.

But in the real world, it isn’t just cats. It’s a problem that comes up in the art world all the time: What’s the real and true name of a painting, a symphony or a poem?

When I was a working journalist, this would sometimes present a problem: Copy editors would demand the precise title of a…

View original post 1.016 altre parole

Salviamo Recoaro Terme

SALVIAMO VILLA TONELLO E RECOARO  NETLOG+GOOGLE BLOGS :PATRIMONI UNESCO-ITALIANI E MONDIALI  : click grazie:http://it.netlog.com/susannagalbarini   IN COLLEGAMENTO ALLA COMMUNITY ARTISTICA CULTURALE   “IL NOSTRO IMMENSO PATRIMONIO ARTISTICO CULTURALE” Informazioni per petizione in aiuto al degrado di Villa Tonello e ai problemi del Complesso termale di Recoaro Terme. Collegamento in pagina Facebook Salviamo Recoaro con informazioni e notizie. Per aderire alla COMMUNITY ARTISTICA CULTURALE CLICCA SUL POST INFORMATIVO INVIATO IN GOOGLE+ profilo personalizzato,click grazie: https://google.com/+SusannaGalbariniartista  GRAZIE, Cordialmente,                     pittrice Susanna Galbarini

ItalianoContemporaneo

Sfrutto lo spazio del blog per qualcosa che esula dai contenuti abituali di ItalianoContemporaneo. L’occasione è però importante e mi piacerebbe che questo appello arrivasse a più persone possibile.

Si tratta di firmare una petizione per la salvezza del complesso termale di Recoaro Terme, cittadina montana dell’alto vicentino alla quale è legata la mia infanzia. Complesso che da tempo, ormai, versa in un grave stato di incuria e abbandono con il conseguente pericolo di perdere un consistente patrimonio di bellezze architettoniche e un insieme dal valore paesaggistico unico.

Il gruppo ‘Salviamo Recoaro’, di cui ho l’onore di fare parte, si prefigge almeno il compito di promuovere l’attenzione di molti sulla grave situazione attuale e di iniziare ad immaginare e programmare il rilancio complessivo del compendio e della cittadina. Per fare questo stiamo raccogliendo le sottoscrizioni alla petizione, che sarà poi presentata alle autorità della Regione Veneto, attuale proprietaria e gestore…

View original post 146 altre parole

Domina-Dominae

art4arte

Prima parte

La presenza femminile nella storia dell’arte tra ‘500 e ‘600

Questo è un articolo che vuole essere un piccolo excursus sulla presenza-assenza delle artiste. E’ tratto da una lezione che ho tenuto alcuni anni fa, ma è un argomento sempre interessante seppure un po’ bistrattato. Poche le donne artiste ricordate, poche quelle che hanno prodotto qualcosa di importante nel corso dei secoli. C’è chi ha parlato di “sterilizzazione simbolica” (F. Collin) per spiegarne il fenomeno. Fatto sta che al contrario degli anni ’70 quando gli studi erano incentrati sullo scontro maschio-femmina, dagli anni ’80 in poi si è cercato di colmare i vuoti lasciati dalle rimozioni forzate da chi ha scritto la storia e quindi anche la storia dell’arte. Lo studio delle personalità femminili è molto recente, spesso diventato uno studio di genere e chiuso nella pseudo revanche femminista. Solo a fine ‘800 si cominciano a vedere i primi…

View original post 1.767 altre parole

Domina-Dominae

art4arte

seconda parte

LAVINIA FONTANA

(Bologna 1552 – Roma 1614)

Figlia del pittore Prospero Fontana, manierista bolognese collaboratore di Perin del Vaga e di Antonia de’ Bonardis, figlia a sua volta di uno dei tipografi più importanti di Bologna. Venne dal padre istruita nella pittura nella sua bottega, dove conobbe grandi artisti come i Carracci e Giambologna, eruditi e committenti. La sua formazione è di matrice raffaellesca sebbene in seguito soprattutto dopo il suo trasferimento a Roma Lavinia si accostò alla pittura michelangiolesca di Taddeo Zuccari. Ascendenze fiamminghe nei paesaggi e uno spiccato interesse aldovrandiano verso la natura si mescolano con un colore morbido e sensuale molto prossimo al Correggio. Studiò molto le opere dei pittori che trovava nelle chiese de nelle case della sua città: Pellegrino Tebaldi, Niccolò dell’Abate e Parmigianino.

Le sue prime opere sono ritratti di personaggi di tre quarti davanti a ampie scene prospettiche, seguendo l’impostazione paterna.

I…

View original post 558 altre parole

Pompei: crolla anche il muro della Domus Trebio Valente

infosannio

Ancora un crollo a Pompei dove ha ceduto un muro nella domus di Trebio Valente a poco più di di 20 metri dalla Schola Armaturarum crollata il 6 novembre. Lo rende noto la Uil beni culturali che aveva già segnalato cedimenti per la domus nei giorni subito successivi al crollo della Schola. Il crollo, precisano dal sindacato, riguarda un muro antico, alto circa 3 metri per circa 3metri e mezzo di lunghezza, del peristilio della Casa di Trebio Valente, che fungeva anche da contenimento del terrapieno posto sul lato nord. Anche questo crollo ”era stato segnalato, da un custode”, fa notare il sindacato secondo cui il cedimento era ”prevedibile, A questo punto, conclude la Uil, ”non è pensabile che qualunque attivita’ Parlamentare e di Governo sia bloccata per dare tempo alla politica di fare i propri pastrocchi , mentre c’e’ una emergenza che sta facendo inorridire il mondo che non…

View original post 2 altre parole

Pompei è il simbolo del crollo bipartisan (video)

infosannio

È come se gli scavi di Pompei avessero assorbito il clima e l’umore del paese, comportandosi di conseguenza. Come se le pietre  avessero una loro intelligenza.

Tanto per cominciare traballa la Via dell’Abbondanza, riflesso di un paese che vive in regime di scarsità di risorse, come se le nostre ristrettezze ci impedissero di avere una via, anche solo a Pompei, che celebri l’eccedenza, il di più.

Emblematici degli schieramenti politici anche i crolli. È venuta giù la Domus dei Gladiatori e pareva fosse crollata anche la Casa del Moralista (il ministro Bondi ha smentito, ma il pericolo resta). Come se le pietre si fossero stufate del vitalismo gladiatorio della destra e dell’ossessivo moralismo della sinistra. E se la scuola dei gladiatori crolla, riproponendo l’annoso problema dell’edilizia scolastica (in Italia, specie al sud, ci sono scuole conciate peggio di quella di Pompei, ma senza i turisti), la residua…

View original post 140 altre parole