E cosa amerò se non ciò che è enigma?

La Musa Inquietante

Immagine

Qualche giorno fa, in omaggio al nome di questo blog nonché a uno degli artisti che amo maggiormente, ho visitato la mostra di De Chirico presso la Fortezza Poliziana di Montepulciano. Le opere esposte, scelte dalla fondazione Giorgio e Isa De Chirico, ripercorrono un cinquantennio della vita artistica del pittore, dagli anni Venti agli anni Settanta del Novecento, con lo scopo di analizzare il ruolo della figura umana, o pseudo tale, all’interno della sua poetica.

La mostra si dispiega dunque su due binari: da un lato i ritratti “classici”, gli autoritratti (sintomatici di un’introspezione sempre presente nel percorso evolutivo dell’artista) e la passione di De Chirico per i grandi del passato, soprattutto Rubens;

Immagine

dall’altro le opere che lo hanno reso famoso, i personaggi che lo hanno consacrato al Pantheon degli artisti immortali: manichini, statue, maschere all’interno di spazi teatrali, dal silenzio assordante e dai colori surreali. Ambientazioni e protagonisti, appunto…

View original post 652 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...